banner

LA CUCINA D'ARTISTA DI FRANCESCO BRACALI: DUE STELLE MICHELIN E IL RICONOSCIMENTO DI AMBASCIATORE DELLA CUCINA ITALIANA

Tutto nasce nel 1965, quando il signor Gino Bracali rileva un bar a Massa Marittima. Nel 1983 è poi il figlio Luciano Bracali, con la moglie Manuela, a prendere le redini dell'attività, che inizia a trasformarsi da semplice bar a piccola osteria con cucina casereccia.  Il grande cambiamento arriva con Luca e Francesco Bracali, i figli della coppia, che hanno da sempre manifestato la voglia di far evolvere l'osteria in un laboratorio del gusto. Luca si specializza così nel campo dell'enologia mentre Francesco Bracali in quello della cucina ed oggi è lo chef del ristorante.  Il lavoro dei due fratelli e la cucina di Francesco, autentica e al contempo articolata, vengono premiati: nel 1999 arriva la prima stella e nel 2010 la seconda. Con una tale premessa vale allora la pena di sognare ad occhi aperti con gli splendidi piatti del menu del ristorante Bracali, firmati dallo chef Francesco Bracali. La filosofia di Bracali è quella di creare una Cucina d’artista: tutte le cose che emozionano possono essere definite arte. Territorialità, dunque, stagionalità, ma soprattutto rigore nella cucina di Francesco Bracali. Assoluto, senza compromessi.  Nulla nella sua concezione culinaria è lasciato al caso. Dal suo maestro Gaetano Trovato ha ereditato il piacere di entrare in continuo contatto creativo con i giovani che aspirano a grandi carriere. E’ questa filosofia di vita che lo ha portato a bruciare tutte le tappe. Già nel 1994 entra nella sezione italiana dei Jeunes restaurateurs d’Europa, Cinque anni dopo arriva  la grande consacrazione della stella Michelin. Siamo al 1999 Francesco non si siede sugli allori, è sempre animato dalla sua voglia di migliorare, di apprendere, di conoscere.  Nel novembre del 2010 la guida Michelin gli attribuisce la seconda stella. 




Condividi su    Condividi su FaceBook