banner

Chef Marco Stabile - Ristorante Ora d'Aria


Sabato 30 novembre - ore 11.30

Lo chef stellato Marco Stabile del ristorante Ora d'Aria di Firenze prepara due piatti con i prodotti dell'azienda agricola Terre Alte di Pietramala e Cooperativa Agricola Fiorenzuola

ILARIA SALVADORI - FATTORIA BISTECCA


Domenica 1 dicembre ore 11 

Chef Ilaria Salvadori della Fattoria Bistecca di Cortona, prepara due piatti con il farro e l'olio. I prodotti sono della società agricola Vaianino.

MICHELE CARDAMONE - TRATTORIA DELL'OSTE


Domenica 1 dicembre - ore 10 

Michele Cardamone della Trattoria dell'Oste di Firenze, prepara 2 piatti con il formaggio: il primo con l'erborinato morbito tipo gorgonzola, il secondo con i formaggi di capra "crosta lavata", tipo taleggio. I prodotti sono dell'azienda agricola Elena Galeotti.



eventi non disponibili
eventi non disponibili
eventi non disponibili

IN EVIDENZA

LA CUCINA D'ARTISTA DI FRANCESCO BRACALI: DUE STELLE MICHELIN E IL RICONOSCIMENTO DI AMBASCIATORE DELLA CUCINA ITALIANA

Nel cuore della Maremma, precisamente a Ghirlanda, frazione di Massa Marittima, si trova un ristorante due stelle Michelin tutto da scoprire: si tratta del ristorante Bracali, da decenni indirizzo di riferimento dell'alta cucina toscana. A Food & Wine in Progress, chef Francesco Bracali, riceverà il prestigioso riconoscimento di Ambasciatore della cucina Italiana dalla Federazione Italiana Cuochi.



...continua a leggere...

Consorzio Olio Toscano IGP, garanzia di qualità

Anche quest’ anno il Consorzio per la tutela dell’olio extravergine di oliva Toscano IGP è presente a Food & Wine in Progress. Il Consorzio nasce nel 1997 per iniziativa di alcuni olivicoltori toscani. In oltre 15 anni di attività è cresciuto fino a superare gli 11.000 associati, traguardo merito della qualità del lavoro svolto, capace di tutelare e promuovere l'olio extravergine di oliva Toscano in Italia e all’estero. L’olio extravergine di oliva Toscano (patrimonio unico del territorio e della cultura di questa regione) dal 1998 è tutelato dalla Indicazione Geografica Protetta. Tutte le fasi di produzione dell’olio extravergine di oliva Toscano IGP, dalla raccolta e molitura delle olive, fino al confezionamento del prodotto, devono svolgersi obbligatoriamente all’interno della Toscana come stabilito nel Disciplinare di Produzione, l'insieme di regole poste dai soci a tutela della qualità e della tracciabilit? del prodotto. È così che nasce l’autentico extravergine Toscano IGP.




...continua a leggere...

FOOD & WINE IN PROGRESS, TUTTA LA FORZA DEL MADE IN TUSCANY.

L’edizione 2018 ci ha lasciato questa certezza: l’agroalimentare, modello da imitare per lo sviluppo economico. E Food & Wine in Progress ne è stata una conferma eclatante. Qui si collabora tra professionalità, tra artigiani e talenti. Ci si unisce per vincere tutte le sfide. Si dialoga per contaminarsi e migliorare. Insieme, sommelier di Ais Toscana, cuochi di Unione Regionale Cuochi Toscani, bartender di Cocktail in the World Mixology, produttori, associazioni di categoria (Coldiretti, Confcommercio), consorzi di tutela delle eccellenze regionali (Consorzio dell’ Olio Toscano IGP, Finocchiona IGP, Pecorino Dop, Prosciutto Toscano Dop), hanno dimostrato che collaborare significa sviluppo per il brand Toscana. Da questi punti fermi nasce la volontà, per Food & Wine 2019, la 5 edizione, di approfondire ancora di più e valorizzare il confronto tra le professionalità, i produttori e tutti gli addetti ai lavori del settore. Sono in programma numerose novità e nomi di spicco che potranno lasciare testimonianze importanti da prendere come case history di successo. I numeri di Food & Wine in Progress 2018: I visitatori sono stati circa 11 mila, 500 i cuochi al lavoro, oltre 100 sommelier in servizio, 30 barman professionist, 150 produttori di vino e 1000 vini in degustazione, 100 produttori nell’area espositiva food (comprese area Olio Toscano IGP e aziende Coldiretti).

...continua a leggere...

5° EDIZIONE ALLA LEOPOLDA, QUALITÀ E INNOVAZIONE AL PRIMO POSTO

AIS Toscana e Unione Regionale Cuochi Toscani organizzano a Firenze la 5° edizione di Food & Wine in Progress. Un modello di manifestazione già collaudato, finalizzato al dialogo e al confronto tra associati, produttori, istituzioni, scuole alberghiere e operatori della comunicazione e del giornalismo di settore. L’evento nasce con la finalità di promuovere le produzioni enologiche ed agroalimentari della Toscana, stimolare la cultura, la conoscenza e l’artigianalità in un contesto storico e socioeconomico in continua progressione, in cui le professionalità del settore si rendono protagoniste delle evoluzioni e del cambiamento. Food & Wine in Progress è stato fortemente voluto da AIS Toscana e Unione Regionale Cuochi Toscani nel 2015 e oggi si identifica in un momento di importante confronto in cui produttori, cuochi e sommelier dialogano per valorizzare le eccellenze del territorio, mettendo in evidenza la qualità e l’innovazione, in una reciproca volontà di aprirsi a nuove idee di sviluppo sinergico anche per alimentare interesse e turismo enogastronomico in Toscana. Master Class, Degustazioni e Cooking Show con i migliori sommelier e cuochi del territorio, insieme a ospiti di rilievo nazionale, sono le principali attività dell’evento che diventano momenti di approfondimento tra le professionalità in cui si mettono in evidenza le nuove tendenze dell’enogastronomia rispettando la crescente domanda dei consumatori.

...continua a leggere...

Moreno Cedroni, genio e chef 2 stelle Michelin, riceverà il premio di Ambasciatore della cucina italiana

Moreno Cedroni, tra gli chef più decorati e importanti d’Italia, è uno dei ambasciatori della cucina che saranno premiati dall’ Unione Regionale Cuochi, nel corso della quinta edizione di Food & Wine in Progress. La sua è una carriera molto precoce che, a soli 20 anni, lo ha visto già creare il suo primo ristorante, il mitico “La Madonnina del Pescatore” a Senigallia, in provincia di Ancona. La prima stella Michelin è arrivata nel 1996, seguita nel 1999 da il Sole di Veronelli e dalle tre forchette del Gambero Rosso nel 2000. 


Proprio con lo scoccare nel nuovo millennio apre il suo secondo locale, il Clandestino Susci Bar, nella baia di Portonovo ad Ancona. Punto di riferimento assoluto per gli amanti del crudo. La sua grande creatività ha toccato l’apice nel 2003 con la nascita della prima salumeria ittica, l’Anikò di Senigallia, contestualmente dà vita all’ Officina, un laboratorio sperimentale a marchio CE dove si producono salumi e conserve di pesce, marmellate confetture, sughi e altri prodotti selezionati. 



Sontuoso chef in cucina, ma anche innovatore e scrittore. Prima firma il libro “Multipli di venti”, poi “Maionese di fragole” e quindi “Susci più che mai”, geniali edizioni che fanno di Cedroni ormai un riferimento internazionale della cucina contemporanea. Nel 2006 la guida Michelin assegna la seconda stella alla Madonnina del Pescatore e nel 2012 il Wall Street Journal inserisce lo storico ristornate di Senigallia tra i migliori 10 ristoranti di pesce d’ Europa. Esigente, moderno, ma anche flessibile e composto, con la sua cucina riesce a fondere la classe della tradizione con elementi più freschi. Un genio che riesce anche a trasmettere ironia e intensità di racconto nei suoi vari menù. 


Non vediamo l'ora di incontrarlo a Food & Wine in progress.




...continua a leggere...